Se ci seguite da un po’, conoscerete sicuramente già Marika e Sara di Cera una Bolla®. Compagne nella vita e nel lavoro, creano artigianalmente delle profumatissime candele, utilizzando solo cera di soia derivante da coltivazioni non OGM. Inoltre producono anche una gamma di profumatori e di linea di home decor. Da qualche mese abbiamo deciso di creare delle candele in collaborazione con questa fantastica realtà artigiana. Da questa collaborazione, è nata Cuore di Canapa. >In questa intervista ci racconteranno com’è nata la loro attività, la nostra collaborazione e l’idea di creare questa linea di candele. Com’è nata la vostra attività? Cera una Bolla nasce in Sardegna quando lavoravamo per un’associazione che si occupava di autoproduzione – principalmente di cibo – partendo da un orto sociale da cui venivano recuperate le materie prime. All’interno di questa associazione ognuno aveva il proprio ruolo. Noi nello specifico, ci dedicavamo a tutta la parte di autoproduzione cosmetica, facendo corsi di autoproduzione di saponi, detersivi e candele a base vegetale. Il progetto è iniziato da lì, evolvendosi negli anni in quello che è ora. La sostenibilità è un aspetto importante del vostro business? Crediamo che dovrebbe esserlo in generale per qualsiasi business. Abbiamo sempre basato le nostre produzioni su scelte di materie prime100% vegetali come la cera di soia ad esempio, di packaging e contenitori 100% riciclabili, lavabili e riutilizzabili. I nostri imballaggi sono in carta o cartone e il materiale di riempimento che usiamo per le spedizioni è totalmente compostabile. Quand’è iniziata la collaborazione con Hemproutine e perché avete deciso di collaborare con noi? Hemproutine ci ha contattate praticamente all’inizio della sua attività chiedendoci di provare e proporre il loro olio di CBD attraverso i nostri canali. Abbiamo accettato subito perchè la proposta ci sembrava davvero interessante e sentivamo che, per affinità, avremmo potuto far nascere diversi progetti insieme. Oltre al fatto che non potremmo più fare a meno dei loro prodotti che amiamo follemente! Com’è nata l’idea di creare delle candele insieme? Un giorno ho pensato: “ma perchè non unire le nostre de realtà e dar loro un profumo unico?” E così è stato. Ho contattato i ragazzi di Hemproutine e ho proposto loro di creare per Hemproutine una fragranza che richiamasse in qualche modo i sentori di relax e distensione attraverso note olfattive dolci e paglierine e che avesse in sé, come richiamo al brand, anche quel profumo antico e meraviglioso tipico della canapa. Quanti tipi di fragranze saranno disponibili? Al momento una soltanto, ma saremmo fiere e onorate se questa collaborazione potesse proseguire e ampliarsi. Cosa rende queste candele speciali? Ogni cosa è resa speciale dal cuore in cui nasce. Cera una Bolla ed Hemproutine sono due realtà piccole che però hanno due community solide, valori simili in cui credono e che accompagnano il loro lavoro e la loro comunicazione, e in più hanno prodotti validi che trovano grande gradimento tra le persone. Abbiamo unito le forze e i cuori, questo spesso è sufficiente a rendere un prodotto speciale! Qual è stata la sfida già grande durante il processo di realizzazione di queste candele? Sicuramente rendere olfatto qualcosa che nella nostra testa era un sentimento, una sensazione, un ricordo. Il profumo della canapa è un profumo intenso facilmente riconoscibile ma non era l’unica fragranza che volevamo si sentisse. Questa candela doveva essere una coccola, doveva diventare un gesto, un momento per dedicarsi del tempo e rilassarsi. Dovevamo trovare una combinazione di fragranze che la rendesse tale. E grazie al lavoro di collaborazione con il team di Hemproutine ci sentiamo di dire che questa fragranza è esattamente come la volevamo. Cosa vi piacerebbe che si realizzasse dalla nostra collaborazione? Ci piacerebbe moltissimo che questa collaborazione potesse continuare nel tempo, magari pensando ad altri prodotti e progetti da sviluppare insieme. Pensiamo che le nostre due realtà possano fare davvero cose fighissime insieme. ;)
14 octobre, 2022 — Francesco Nucci