Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

CBD per dormire meglio? La guida completa.

CBD per dormire meglio? La guida completa.

Forse non lo sai, ma il CBD per dormire è l’ultima frontiera tra le soluzioni utilizzate da un numero sempre maggiore di persone per poter conciliare il sonno, soprattutto in periodi della propria vita di forte stress. Negli ultimi anni, infatti, questo prodotto si è sempre più diffuso tra le persone che vogliono garantirsi un sonno perfetto e sentirsi riposati in qualsiasi momento della giornata. 

Ma in che modo il CBD ti aiuta a dormire meglio? Quante gocce di CBD per dormire servono? Nelle prossime righe abbiamo pensato di darti le risposte alle domande che ti stai ponendo in maniera tale che tu abbia una panoramica più completa su una soluzione sempre più apprezzata e utilizzata dalle persone comuni. Vediamo di che cosa si tratta. 

Come il CBD ti aiuta a dormire meglio?

Il CBD è una soluzione che consente di regolarizzare il sonno grazie alla sue fantastiche proprietà. Per CBD si intende il principale fitocannabinoide che è contenuto all’interno ella canapa. A differenza del THC, questo elemento non ha alcun effetto psicoattivo sulle persone e non è in alcun modo responsabile del cosiddetto sballo. 

Il modo in cui il CBD influisce sul tuo sonno è davvero molto semplice. Infatti, il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide, il principale fattore che influenza i processi fisiologici dell’essere umano come umore, appetito, memoria, fertilità e anche il sonno. 

Il CBD, quindi, è in grado di riequilibrare il ciclo del sonno così come dovrebbe essere in natura e migliorare la qualità del sonno stesso consentendoti di sentirti più riposato e in forze. 

Il CBD, pertanto, può essere ingerito in diverse maniera, tutte molto apprezzate. Ad esempio, può essere integrato all’interno di oli a base di CBD, tisane oppure delle più comuni creme. Insomma, il settore del CBD si sta espandendo sempre di più e offre le soluzioni più disparate a cui davvero tutti possono accedere. 

Come avrai capito, quindi, il CBD aiuta a dormire perché incide sulla tua fase REM, portando il corpo nella fase NREM, quella in cui il sonno è più profondo. Pertanto, è stato provato che il CBD, oltre a ridurre il tempo necessario per addormentarsi, è in grado anche di prolungare la fase di sonno più profonda. 

Infine, una ricerca che è stata condotta nel 2019 ha dimostrato che il CBD è valido anche per contrastare l’ansia e conciliare il sonno. 

Tipologia e dosaggio: quale olio e quante gocce di CBD per dormire? 

Quanto olio di CBD per dormire serve? La risposta a questa domanda dipende da una serie di fattori che abbiamo deciso di approfondire in questa sede. In particolare, devi sapere che il CBD non è un prodotto che si può utilizzare a “cuor leggero”, in quanto deve essere calibrato il giusto per evitare che ci siano degli effetti indesiderati. 

E’ importante, quindi, capire il dosaggio per dormire dell’olio di CBD sulla base di elementi come: peso corporeo, composizione chimica dell’organismo, presenza o meno di malattie, assunzione di altri farmaci, gravità del disturbo del sonno, concentrazione del CBD nel prodotto che hai scelto. 

Va da sé che il numero di gocce per dormire di CBD varia da soggetto a soggetto e non esiste un dosaggio universale per tutti. In ogni caso, è bene che tu sappia che i dosaggi consigliati partono da un minimo di 20 mg fino ad un massimo di 1500 mg. 

Un altro aspetto di cui tener conto quando si parla di quante gocce di CBD per dormire usare, è che le gocce devono essere distribuite nel corso della giornata. Ma facciamo un esempio per capire meglio la situazione a cui ci stiamo riferendo: immagina di essere un soggetto che inzia con 20 mg di CBD gocce per dormire. Nella settimana seguente potrai facilmente arrivare fino a 25 mg e in quella dopo anche a 30 mg. 

In tal senso, un prodotto che ti consigliamo di provare per poter conciliare il sonno è l’olio CBD 10, una soluzione a spettro completo che avrà una efficacia indiscussa sul tuo dormire. 

In ogni caso, l’ultimo suggerimento che vogliamo darti in merito all’utilizzo di CBD per dormire è quello di rivolgerti sempre al tuo medico di fiducia prima di utilizzare qualsiasi tipologia di prodotto. In questa maniera potrai star certo che non ci saranno degli effetti collaterali e se questo prodotto entra in conflitto con altre tipologie di farmaci che in quel momento stai assumendo. 


Ulteriori indicazioni per dormire meglio 

Al di là dell’olio CBD dosaggio per dormire, è importante anche considerare una serie di altre indicazioni che ti consentiranno di ottenere un sonno più riposante al termine della giornata. 

In particolare, è sempre più importante incidere sulla propria routine quotidiana e vivere una giornata più tranquilla in cui lo stress è ridotto al minimo. Capiamo quanto possa essere difficile affrontare una giornata di lavoro senza agitazioni, soprattutto se si abita in una grande città in cui si è sempre di corsa, c’è traffico oppure si svolge un lavoro serrato, pieno di impegni e di appuntamenti. 

Il segreto, quindi, è cercare di rallentare i propri ritmi della vita in maniera tale da abbassare la pressione sanguigna ed essere più rilassati. 

Un altro aspetto di cui non tutti tengono conto è l’utilizzo del telefono appena prima di addormentarsi. La maggior parte dei medici sconsigliano di interfacciarsi con uno schermo prima di dormire. Anzi, il suggerimento che molti forniscono a chi soffre di insonnia è quello di spegnere il telefono e non utilizzarlo almeno mezz'ora prima di andare a letto. 

In questa maniera, i tuoi occhi e il tuo cervello si abitueranno già alla nuova condizione di non avere uno schermo di fronte e tenderanno a rilassarsi. Invece, di utilizzare un telefono, prova a leggere un libro, una soluzione invincibile per addormentarsi. 

Dopo quanto tempo il CBD risulta essere efficace? 

Nel momento in cui hai deciso di affidarti ad una soluzione come il CBD per poter migliorare il tuo sonno e vivere la vita con maggiori forze, è quanto mai importante capire quali sono le tempistiche entro cui funzionerà. Devi sapere che gli effetti dei prodotti che trovi in commercio dovrebbero manifestarsi entro 30 minuti. Ciò che sentirai è una sensazione di rilassamento che ti aiuterà a conciliare il tuo sonno e a dormire decisamente meglio. Il CBD, quindi, è in grado di incidere sulla regolazione del ritmo sonno-veglia portando dei benefici sul lungo periodo. 

Quanto CBD usare per dormire? 

Come abbiamo specificato nella guida che hai appena letto, non c’è una quantità universale di CBD che può essere ingerito per dormire al meglio. Il nostro suggerimento è quello di consultare un medico che ti indicherà il dosaggio corretto per te. Generalmente, dovresti aspettarti un intervallo tra 20 mg e 1500 mg. 

Quali sono gli effetti collaterali del CBD? 

Il CBD è un prodotto che deve essere utilizzato con consapevolezza e dopo essersi interfacciati con il proprio medico proprio perché può prevedere degli effetti collaterali che si traducono in secchezza delle fauci, lievi vertigini, mal di testa, cali della pressione sanguigna.